Visura dei protesti: cos’è e a cosa serve

La visura dei protesti consente di monitorare lo stato finanziario di un soggetto fisico o giuridico. Scopriamo quando e a chi la richiesta di tale servizio può tornare utile e come è possibile entrare in possesso di queste informazioni.

Cos’è la visura dei protesti

Si definisce visura dei protesti un documento ufficiale che consente di verificare se un soggetto è iscritto all’elenco dei protestati. Cosa significa questo termine? Si indica una persona che abbia o meno a carico mancati pagamenti di cambiali o di assegni. La visura dei protesti ha validità sull’intero territorio italiano e mira ad indagare la posizione del soggetto negli ultimi 5 anni, trascorsi i quali essi vengono automaticamente cancellati. Per ottenere la visura dei protesti ci si deve recare presso le Camere di Commercio deputate. All’interno di questo documento sono indicati i dati del soggetto, il tipo di pagamento, la data di scadenza, l’importo, la data, il luogo di apertura del mancato pagamento ed i motivi dello stesso.

A cosa servono le visure dei protesti in Camera di Commercio?

Le visure dei protesti in Camera di Commercio sono molto utili quando si ha bisogno di accedere alle informazioni sull’affidabilità di un privato o di un’azienda. In questo caso si potrà capire se il soggetto ha pagamenti in pendenza e se sia, quindi, opportuno o meno mettersi in affari con quest’ultimo. Le visure dei protesti in Camera di Commercio sono pubbliche proprio per consentire a chiunque di capire lo stato finanziario di un soggetto giuridico o fisico. L’obiettivo è dunque quello di tutelare chiunque dovesse incorrere in rapporti economici con il protestato. Per ottenere le visure dei protesti in Camera di Commercio di una società occorre sapere la sua denominazione, la sede legale e la partita IVA (o codice fiscale).

Il monitoraggio finanziario: quando è importante?

Il monitoraggio finanziario diventa fondamentale quando si ha a che fare con soggetti fisici o giuridici sconosciuti, con i quali si ha necessità di intraprendere un rapporto di tipo economico. Il primo obiettivo è quello di capire se il soggetto ha una stabilità finanziaria, motivo per il quale la visura dei protesti risulta molto importante. Queste indagini possono essere condotte in autonomia in quanto, come detto, i documenti sono pubblici (possono essere richiesti anche online) oppure ci si può affidare a società specializzate che andranno ad effettuare un monitoraggio finanziario più approfondito.

Le indagini finanziarie sulle persone fisiche

Le indagini finanziarie sulle persone fisiche sono altrettanto importanti e molto richieste, in particolare per quanto riguarda l’attività di recupero crediti. In questo caso si può richiedere un’indagine patrimoniale completa che andrà a fotografare nitidamente lo stato patrimoniale del debitore. In tale documento il richiedente troverà i dati relativi ad eventuali collaborazioni bancarie e un dossier con informazioni utili per intentare un’eventuale azione legale. Le indagini finanziarie sulle persone fisiche condotte da un’agenzia investigativa includeranno l’attività lavorativa svolta, la residenza o il domicilio del debitore, i movimenti immobiliari ed eventuali partecipazioni societarie, più le visure dei protesti per verificare la presenza di altri debiti non saldati.

Chiama ora!
Contact form
close slider