Investigazioni private sulle molestie

Il reato di stalking è entrato a far parte dell’ordinamento penale italiano in seguito al D.L. n. 11/2009 (convertito dalla legge n. 38/2009) che ha introdotto all’art. 612-bis del Codice Penale il reato di “atti persecutori”. La legge punisce chiunque “con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita”. Il reato di stalking è punibile con la reclusione da sei mesi a quattro anni, pena che può essere aumentata qualora gli atti persecutori siano stati commessi da un coniuge legalmente separato o divorziato o nel caso la vittima sia un minore.

È considerato “stalker” la persona che pedina, assilla, infastidisce (con telefonate o insistenti ricerche di contatto) una persona, tanto da causarle gravi stati d’ansia o di paura per la propria incolumità o per quella di un parente prossimo, costringendola a modificare le proprie abitudini di vita.

Quando si è vittima del reato di stalking, la prima cosa da fare è rivolgersi alle forze dell’ordine e sporgere denuncia. Il passo successivo è raccogliere le prove di quanto si sta subendo per non rischiare di lasciare impunito il molestatore. In questi casi, può essere utile affidarsi a un’agenzia seria e affidabile, che sia in grado di documentare ogni contatto che lo stalker tenterà con la vittima attraverso registrazioni audio e video e seguendo in maniera accurata ogni movimento del malvivente.

BD Service svolge investigazioni private per molestie, con l’obiettivo di fornire alla vittima tutte le prove in grado di dimostrare il reato di stalking e poter procedere in giudizio contro il persecutore.

Contattaci

Chiama ora!
Contact form
close slider