Determinazione dell’assegno di mantenimento

BD Service consente di ottenere prove valide in tribunale per la determinazione dell’assegno di mantenimento. L’attività investigativa si basa su indagini finanziarie il cui scopo è raccogliere prove utili per la quantificazione dell’importo da corrispondere nei casi di separazione e divorzio.

L’art. 156 del Codice Civile stabilisce, infatti, che il coniuge economicamente più forte è tenuto a versare un assegno di mantenimento al coniuge finanziariamente più debole e a garantirgli lo stesso tenore di vita goduto durante il matrimonio.

Per la determinazione dell’assegno di mantenimento, gli investigatori e i giuristi di DB Service si impegnano a scoprire, verificare e documentare le reali fonti di reddito e la consistenza patrimoniale del coniuge, redigendo infine un dossier che può essere presentato come prova davanti al giudice.

Revisione dell’assegno di mantenimento

Le investigazioni finanziarie di BD Service possono tornare utili anche nel caso in cui si voglia richiedere la revisione dell’assegno di mantenimento già determinato in precedenza. In quest’ottica, il lavoro dell’agenzia di investigazione consiste:

  • nel verificare la situazione lavorativa dell’ex coniuge e documentare eventuali prestazioni in nero;
  • documentare le proprietà mobiliari e immobiliari dell’ex coniuge;
  • verificare l’effettivo tenore di vita dell’ex coniuge ed, eventualmente, dei figli maggiorenni.

Anche in questo caso, BD Service si impegna a raccogliere tutta la documentazione necessaria, inserendola in un report fornito al cliente. Questo può essere utilizzato come prova in tribunale.

Contattaci

Chiama ora!
Contact form
close slider